Così tutto ha inizio.

 Sistema: Lamentations of the Flame Princess + parecchie regole della casa integrate;


Autore e cronista: Alessio"ADJ"


Personaggi:

  • Jerome(Guerriero di 1°Lv) Moschettiere di Francia in disgrazia;
  • Heinz(Guerriero di 1° Lv) Mercenario dalla Grande Spada Germanica;
  • Le Buffon(Specialista di 1° Lv) Giovane assassino mascherato in fuga;
  • Ermenegildo(Halfling di 1°Lv) Piccola creatura vagabonda e curiosa;
  • Chloe(Maga di 1° Lv) Ex prostituta, ora maga in cerca di potere;

Giorno 0

Bohemia nord-orientale, a.D.:1653, autunno, mattina


da una stazione di posta partono alla volta di un castello, che l’editto del duca della zona proclama per reclamabile da chi vorrà esplorarlo e farsene carico (pressappoco all’incirca vagamente). corre voce che questo castello sia però abitato abusivamente da qualcuno, forse eretici sfuggiti alla persecuzione della Chiesa della Vero Verbo.


"Il villaggio di Candor"

quasi arrivati al castello, si trovano dinanzi un villaggio abbandonato nascosto dalla nebbia

avvicinano le prime case con circospezione, entrano nel primo edificio e trovano il giaciglio di qualcuno, che sui muri si firma come Trevor. E’ assente da diverso tempo, un cavaliere giocattolo su una scrivania viene preso da Jerome.

Le Buffon staccato dal gruppo sale sul tetto di un edificio vicino e nota un paio di persone ed un cane.

Approccio amichevole, l’edificio più grande del villaggio è una locanda occupata da un mercante (Hamage), la sua socia (Malet) e due scagnozzi (Talus e Pancevolt), arrivati in zona 5 giorni fa.

Nell’area si aggirano cani randagi.


"Hamage, il "mercante""


All’interno della locanda Ermenegildo trova un quadro con una data (23 anni fa), e parlando con Chloe quella ricorda che la vecchia maitresse del bordello dove lavorava le aveva raccontato di una piaga simile alla peste che aveva colpito la zona, proprio 23 anni fa, chiamata “morbo rosso”.

Parlando col mercante si viene a conoscenza che il castello è abitato sia dagli eretici di cui sopra, sia da un gruppo di briganti guidati da Trentor il cane pazzo, che questi viene relativamente spesso ad approvvigionarsi da lui, e che i due gruppi convivono pacificamente all’interno del castello, evitandosi a vicenda. Trentor ha raccontato al mercante che gli eretici sono molto pericolosi, il che è tutto dire.


partenza verso metà mattina verso il castello

Jerome assolda un mercenario

lungo il percorso troviamo una casa diroccata di fronte a un cimitero mal tenuto, con erba alta, che non cresce intorno ad una particolare tomba (nome sulla lapide), che riporta una data piuttosto vecchia. Tutte le lapidi riportano una data intorno a 23 anni fa, tutti decessi probabilmente dovuto al morbo rosso.

il castello si presenta con muri di circa 6mt camminabili, coperti da tettoie di legno

  • lato E torre più a sud rotonda, cancello con porta, torre più a nord quadrata

  • muro N-E

  • torre N quadrata con un buco di circa 1mt di diametro a 2mt di altezza nel muro di faccia E

  • muro N-O

  • torrione ottagonale O con torretta di passaggio fra 1° e 2° piano a circa 9mt di altezza sul muro faccia S

  • muro S-O

  • torre S con una feritoia lato S a circa 6mt di altezza (2° piano)

giunti al castello Ermenegildo nota un movimento in una delle finestre della torre rotonda lato E, il gruppo decide di inoltrarsi nel bosco e fare un giro intorno al castello per ispezionarlo (v. sopra)

Si decide quindi di entrare dal buco della torre N, la stanza si presenta con vecchio mobilio e finestre sbarrate, una porta si affaccia sulla corte del castello, chiusa a chiave. Si prosegue su scale di pietra al lato superiore dove ci sono un telescopio, una scrivania con due scatole di legno contenenti lenti per il telescopio, una libreria con libri consumati dal tempo tranne che per uno (“Degli astri, del cielo e dei suoi abitati” scritto da un discendente della famiglia proprietaria del castello), conservato in una teca protetta da un lucchetto a tre cifre.


"Letture interessanti"


L’ispezione del telescopio rende note tre posizioni dello stesso su una ghiera girevole (224 orizzontale/346 60°/653 70°), che sono la chiave della combinazione per aprire la teca (999).

Il libro tratta di strane scoperte astronomiche, scritto in linguaggio legale ma attraverso metafore e simbolismi cela i suoi segreti. Un paio di capitoli sono più segnati degli altri, presentano illustrazioni piuttosto spaventose.

Le lenti del telescopio vengono nascoste sopra la libreria, il tomo viene portato via.


Ritorno alla locanda verso l’imbrunire.



Immagini:
  • Villaggio: https://www.deviantart.com/lucy-lisett/art/Ravaged-village-concept-art-for-Reign-of-Guilds-716552841
  • Hamage: https://br.pinterest.com/pin/339740365613389686/
  • Libro: https://tabletop-champions-podcast.fandom.com/wiki/The_hags%27_grimoire

Commenti

Post popolari in questo blog

Salto nel Buio

Ketchup e Pessime Compagnie.