Salto nel Buio

 Autore e cronista: Alessio"ADJ"


inizio dopo pranzo


Piano per l’irruzione nel castello: Trantor mentirà agli eretici dicendo di non averci trovato, aspettiamo la notte per entrare, con l’aiuto dei briganti.


LB si guadagna la fiducia di Serena (si baciano). Lilac, nel frattempo, viene convinta da Trantor che non ci ha trovato ed accompagna al pozzo LB, per fargli vedere dove si svolgerà il rituale (la cantina della casa in cui si sono stabiliti gli eretici): sul pavimento c'è un sigillo disegnato nel nuda terra, un altare sul quale è presente un pugnale sacrificale; in una gabbia un corpo in putrefazione forse morto forse no. LB riconosce dei caratteri in lingua Aklo, che si narra sia la lingua dei Grandi Antichi. Sul pugnale c’è scritto “Colui che giura è legato”. Tramite il rituale, Lilac dice a LB che vedrà la vera luce.

Lilac lascia LB da solo nella stanza al buio. Lui torna a tastoni verso il pugnale e cerca di buttarlo nel pozzo ma si sente toccare da una mano gelida che gli stringe il polso, quindi decide di lasciare il pugnale, che cade a terra. Lilac ritorna e il pugnale non è sull’altare ma al suolo. A Lilac questo non piace, prova a fare un incantesimo col suo amuleto ma LB lo resiste e si getta addosso a lei per strapparle l’amuleto. D30 time! 21! LB si prende l’amuleto, e Lilac cerca di strangolare LB, che si libera e si butta nel pozzo per fuggire ma si sfracella (3d6=14pf), troppa poca acqua sul fondo.

"Lilac l'Eretica"

Talus (NPC) vuole essere pagato, e sia lui che Hamage hanno paura di “scarsità di clienti”, quindi soldi. Jerome fa una supercazzola a Talus sui tesori che sono nascosti nel mastio del castello, Talus abbocca come un luccio.

"Talus, il luccio"




Entra Leda l’elfa(il nuovo pg del giocatore di LeBouffon, Elfo di 1°lv, vagabonda e assolutamente incapace di comprendere le usanze degli altri popoli), presentazione. Viene fatto un tentativo di decifrare il libro di Leda e Chloe, nulla di fatto. Essendo gli elfi provenienti dallo spazio, Chloe riconosce alcuni disegni che ritraevano la sua razza sul libro.

Ricca dormita, mattino.


fine sessione


si fa sera, Ermenegildo torna a casa(il giocatore di Ermenegildo è stato assente per un pò, quindi il suo pg si è smarrito nelle campagne circostanti per un pò), presentazioni dei nuovi personaggi che non conosceva.


Giorno 4


Tibberio riesce a decifrare il libro (botta de culoooo)

Trova un incantesimo (“Il Mio Viaggio fra le Stelle” - Incantesimo di VAM my journey to the stars) il quale trasporta all’interno del nucleo di una stella, ed usando il suo potere si può cambiare qualcosa all’interno del proprio corpo.

Un altro incantesimo presente nel libro, è in grado di strappare un lembo del cielo e oscurare gli astri più vicini per vedere le stelle anche di giorno (“strappo della luce diurna” - EC daylight torn), ma dice al gruppo che è un incantesimo che aiuta a vedere le stelle di giorno.

Istruzioni su come usare il telescopio e come costruirne uno, e l’utilizzo delle lenti.

C’è un paragrafo sugli elfi, chi l’ha scritto ha seguito gli spostamenti degli elfi e ha rilevato un aumento dei viaggi negli ultimi anni della sua vita. Purtroppo non è riuscito a tracciare tutto il tragitto.


Dei cani randagi assaltano la stalla della locanda (due muli dentro), Chloe e Leda lanciano frecce ai cani, mancandoli; uno dei cani attacca Hamage e i due scagnozzi che erano usciti a controllare, Jerome riesce a ammansire i cani con un pezzo di prosciutto, che dopo averlo addentato, se ne vanno. Uno, però rimane, impaurito ma attirato da Jerome, che decide di tenerlo.

"Visitatori canini"



Nel pomeriggio si presentano il Jullare e il nano senza barba (Derumbar) alla locanda. Il Jullare dice di avere delle informazioni per noi, ma il nano pesta il Jullare e lo stordisce. Il nano ci racconta che c’è agitazione fra gli eretici, gli uomini stanno iniziando ad accumulare legna nel centro del cortile. Decidiamo di fare irruzione la sera stessa, preoccupati anche per le sorti di Le Bouffon.


Si arriva all'imbrunire, quindi ci dirigiamo all'entrata del castello, aspettiando un segnale per entrare. Trantor raggiunge il gruppo e accoglie amichevolmente Tibberio (la droga da, la droga daje). Trantor ci informa che il silenzioso sta monitorando che nessuno disturbi gli eretici che stanno preparando qualcosa, probabilmente un rituale. Al centro del cortile c’è una pira.


Facciamo per entrare dal buco torre nord e, purtroppo, non troviamo il sasso lasciato da Le Bouffon.

Chloe sale al piano di sopra da sola e nasconde nella scrivania il libro e le lenti del telescopio.

Entriamo tutti nella torre, compresi il mercenario e il cane di Jerome, aspettando sera.


Osserviamo che sono tutti intorno alla pira, ancora spenta, quando una donna seguita da una ragazza inizia a intonare un canto simile a una preghiera ad un “qualcosa” che loro chiamano Uomo Nero, e altri dei antichi.

"Non sembra una festa..."



A quel punto mettiamo in atto un piano: Leda si apposta nella stalla mentre i cultisti accendono la pira e lancia sonno su di loro. Risultato, svengono tutti tranne due: la donna e il silenzioso.


SUSPANCE, fine sessione.



Immagini:

Lilac l'Eretica: https://www.deviantart.com/shidovicious/art/Anorexic-Hierophant-157789354

Talus: https://www.pinterest.it/pin/396035360979731204/

Cani randagi: https://dutchreview.com/culture/how-did-the-netherlands-manage-to-become-the-first-country-to-have-no-stray-dogs/

Il Rituale http://www.karlsimon.com/gallery/digital_02.shtml#http://www.karlsimon.com/gallery/albums/digital_sketches/dark_ritual.jpg

Commenti

Post popolari in questo blog

Così tutto ha inizio.

Ketchup e Pessime Compagnie.